Prima SkyFire, in futuro Adobe Wallaby. Si fa strada il ponte tra Flash e Html5

Html5 (oggi all1% – dati Netcraft) è in grande crescita e rappresenta il futuro. Inoltre Adobe deve migliorare la sicurezza su Flash. Deve renderlo più fluido in mobilità. Ma il Niet (sovietico) di Steve Jobs, Ceo di Apple, a Flash su iPhone e iPad ha già portato al primo paradosso. Perché non è un niet contro un sistema proprietario (quale in effetti è Flash), ma una guerra più sottile.

Prima la Web app di Skyfire, il browser che porta un “surrogato” di Flash su iPhone e iPad, – ammessa da Apple dopo due mesi (di travaglio?) -, è già sold out. Esaurita. Tutti i Fanboys di Apple la volevano.

La guerra a Flash che ha fatto crollare in Borsa Adobe qualche settimana fa (Fonte: Bloomberg) ora sta per partorire Wallab, una tecnologia (tiuttora in fase sperimentale) nata per convertire i rich content di Adobe in HTML, JavaScript e CSS. Per servire gli sviluppatori al meglio, oggi votati a una guerra “schizofrenica” fra coder e fra tecnologie. Wallaby semplificherà la conversione tra i due formati. Gli utenti in futuro, se Wallaby arriverà in dirittura d’arrivo, potranno vedere video in Flash anche su iPhone e iPad. Con buona pace di tutti.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Prima SkyFire, in futuro Adobe Wallaby. Si fa strada il ponte tra Flash e Html5

  1. Flash è messo peggio ogni giorno che passa…di qui a 3 o 4 anni sarà ridotto ad una nicchia simile alle applet java

  2. mirella scrive:

    Dell’abuso di Flash ne abbiamo scritto con Ferry in un libro datatissimo, quando Flash era ancora Macromedia, ed era agli albori, ma ne criticavamo l’approccio chiuso e proprietario. Adobe sta correndo ai ripari, vedremo se saprà interpretare le nuove tendenze, soprattutto in “tempi utili”. L’importante è che ogni utente possa vedere ogni contenuto in libertà

I commenti sono chiusi.