La delibera AgCom minaccia il Web italiano: TUTTI A ROMA IL 4 LUGLIO

Ci sono volte in cui è necessario scendere in piazza per tutelare i cyber-rights. Credo che questa sia una di quelle volte. La Delibera AgCom entrerà in vigore il 6 luglio e permetterà di censurare la Rete italiana come in Cina, Birmania o in Iran. Richard Stallman ha detto: “In Italia dovrebbe essere cancellata subito. É contro i diritti umani“. Il sito dell’AgCom è stato oscurato da Anonymous per mettere in luce quali pericoli rischia la Rete italiana.

Che fare per impedire che dalla settimana prossima l’Autorità delle comunicazioni non eserciti il diritto arbitrario di oscurare siti Web senza un processo? Come fermare il FarWest?

Per chi abita o può venire a Roma, lunedì 4 luglio alle 11,30 sotto la sede di Agcom in via Isonzo 21. Iniziativa di Valigia blu e Agorà digitale contro la sciagurata delibera sul Web di Agcom.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a La delibera AgCom minaccia il Web italiano: TUTTI A ROMA IL 4 LUGLIO

  1. Signor D scrive:

    Sì, è scandaloso e scandalosamente ignorato.

    D

  2. Mirella scrive:

    Hai detto bene, Signor D: “scandaloso e scandalosamente ignorato”. Tranne Repubblica e soprattutto l’Espresso, sui media mainstream, c’è un silenzio assordante. Il Corriere ha fatto un micro-trafiletto solo sull’attacco di Anonymous, e poco altro. Spero che qualcuno, nonostante il caldo di luglio, trovi le energie almeno per un presidio nelle piazze italiane (a Roma, di fronte all’AgCom?) per dire “NO BAVAGLI ALLA RETE ITALIANA”. In gioco è il “Fattore Internet”, il 2% del Pil come direbbe Google:

    http://www.itespresso.it/fattore-internet-il-web-vale-il-2-percento-del-pil-51420.html

    http://www.itespresso.it/leconomia-digitale-fa-crescere-il-pil-52489.html

    http://www.itespresso.it/e-g8-il-summit-internet-a-parigi-52187.html

    L’Egitto ha chiesto il conto a chi ha “spento Internet”? Gli italiani chiedano il conto all’AgCom se passa la delibera il 6 luglio…
    http://www.itespresso.it/legitto-chiede-il-conto-a-chi-ha-spento-internet-52348.html

    Sarebbe bello se Google Italia, Apple Italia, Amazon Italia, Fastweb, gli ISP e Facebook Italia il 6 luglio facessere una black-homepage, in segno di lutto, oppure una homepage con i Post-It “no bavaglio” stile Repubblica… Volete spegnere la libera Rete? Ecco qua come sarebbe… Visto che alcuni capiscono solo il linguaggio del business, far capire cosa significa “il bavaglio al libero Web”

I commenti sono chiusi.