Verlaine era un visionario…

Visionario, che significa? 1(che, chi ha visioni mistiche) Sin. mistico, contemplativo 2 (psich.) Sin. allucinato 3 (estens.) Sin. sognatore, fanatico; utopista, idealista; illuso Contr. realista, pratico, lucido.

A.B. su Facebook dice: “Mah, la storia è piena di gente che ha fatto del bene all’umanità e se n’è andato senza tante manfrine. Alla fine dei conti era un imprenditore che produceva oggetti molto costosi e belli finchè si vuole, ma non propriamente indispensabili alla vita. Che fosse visionario… mah, boh, per quel che significa…”

Paul Verlaine era un visionario! Einstein un genio! Jobs? Un genio del marketing, e – quando saliva sul palco – un artista. Il resto è… un’opinione.

Visionari sono stati Tim Berners-Lee, l’inventore del Web e dell’Html, Vint Cerf per il Tcp/Ip (non esisterebbe Internet), Håkon Wium Lie (1965) conosciuto per essere l’ideatore dei CSS, James Gosling (1955) il padre di Java, Richard Stallman (1953) fondatore del GNU Project,  Federico Faggin (1941) il “papà” del Microprocessore, Ray Tomlinson (1941) è stato il primo a realizzare un sistema di posta elettronica (email), Steve Wozniak…

Insomma, i geni sono ben altri!

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.