Nichi Vendola: Siamo per l’Open Source. Credere che Jobs sia un simbolo di sinistra è un abbaglio

Di prima mattina nella Capitale sono apparsi manifesti insoliti: il simbolo del partito Sinistra ecologia e libertà, rimodellato secondo le forme del logo Apple, saluta Jobs..

L’onda lunga delle proteste ha coperto SEL, il partito di Nichi Vendola, costretto a correre ai ripari.

«Steve Jobs non è un guru della sinistra». Nichi Vendola prende le distanze dai manifesti. Anche perché “nella mia regione stiamo per approvare una legge che, favorendo lo sviluppo e l’utilizzo del software libero, segna in modo netto la nostra scelta“.

«Fare del simbolo della sua azienda multinazionale un’icona della sinistra, mi pare frutto di un abbaglio», ha scritto sul suo profilo Facebook.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

26 risposte a Nichi Vendola: Siamo per l’Open Source. Credere che Jobs sia un simbolo di sinistra è un abbaglio

  1. Cialtrone scrive:

    È stato frainteso — c’ha fatto un po’ la figura del Berlusconi insomma.

    Più che altro:

    “nella mia regione stiamo per approvare una legge che, favorendo lo sviluppo e l’utilizzo del software libero, segna in modo netto la nostra scelta“

    Ma se non sbaglio nell’armadio c’è lo scheletro di un contrattone con Microsoft, no?

    Giornalistiiiiiiiiiiiii!!!!11!!!?????

  2. MacRaiser scrive:

    Ma giu’ in Cialtronia non s’usa il detto “carta canta e villan dorme”? Copincollare link a supporto delle proprie affermazioni, prego. Thaaanks.

  3. Cialtrone scrive:

    Perché pensi che Cialtronia sia “giù”?

    Comunque, dalle mie parti non siamo usi a copincollare URL a supporto delle nostre affermazioni quando riportiamo fatti facilmente verificabili con una banale ricerca (del tipo “vendola microsoft”).

    Tra l’altro è roba di un annetto fa. Memoria corta?

    http://punto-informatico.it/3045991/PI/News/vendola-microsoft-non-nemico.aspx

    Questo il commento di Assoli:

    “È poco comprensibile come il presidente di un partito che afferma che parlare di copyleft, di software libero, di neutralità della rete sia una necessità per un partito moderno, così come lo è parlare di lavoro, ambiente, economia e diritti civili possa, alla prova dei fatti, muoversi in direzione diametralmente opposta”.

  4. fb scrive:

    Il conteratto con Microsoft e’ stranoto a tutti, riportato da tutti i siti, compreso questo (prima del crash). E allora? La PA fa contratti con tutti, da Google a Microsoft, a Adobe… Qualcosa di nuovo?

  5. fb scrive:

    il Protocollo d’intesa fra Microsoft e la Puglia:
    http://graffio.noblogs.org/post/2010/12/09/pa_open_source/#more-69

    Ecco qui un link:
    http://www.itespresso.it/con-il-software-libero-la-puglia-punta-a-un-milione-di-euro-di-risparmi-allanno-53100.html

    qui il video:
    http://itweb.tv/video/smau-bari-2011/nichi-vendola-smau-bari-2011/

    Cosa c’entra ora con una polemica su Steve Jobs? Solo per dire che “Vendola non è purista”? Qui si riuporta una notizia, non si fa campagna elettorale…

    Quale regione al mondo usa soltanto Open source????? Anche Monaco ha fatto marcia indietro:
    http://punto-informatico.it/2837880/PI/News/monaco-ingenua-marcia-del-pinguino.aspx

    ed era il progetto Linux più vasto d’Europa…

  6. Cialtrone scrive:

    No, infatti: niente di nuovo (dillo a MacRaiser che a quanto pare non ne era al corrente).

    Però, sarà pur niente di nuovo, però guarda caso non vi era nemmeno una noticina al riguardo nel post.

  7. fb scrive:

    Secondo te, visto che un governatore fa contreatti con tanti, non ha diritto di dire la sua sun un brutto manifesto?

  8. MacRaiser scrive:

    Non so dove rimane la Cialtronia (sei tu l’esperto di cialtronerie, nomen omen), quindi ho scritto “laggiu'” in forma contratta. Che non e’ sinonimo di “sotto”. Per il resto: bravo. Hai dimostrato di sapere cos’e’ un copincolla, un link e, ancora piu’ importante, una pezza d’appoggio. Continua cosi’.

    Quanto a Vendola, condivido tutte le critiche di Mirella, quindi c’e’ poco da aggiungere. Da parte tua, invece si tratta semplicemente di “rosico”. Avresti voluto che avesse stipulato un accordo con Apple piuttosto che con MS, tutto qui. Voi fanboys in incognito (si fa per dire perche’ vi si riconosce lontano uun miglio) siete tutti uguali, da questo punto di vista: cambia il marchio ma non la forma mentis.

    Dimenticavo: pero’ ti devo tirare le orecchie perche’ non sapevi che l’onere della prova e’ sempre a carico dell’accusa. Ahi, ahi, ahi…

  9. mario scrive:

    Non vedo il nesso tra le due cose.

  10. MacRaiser scrive:

    Appunto: fb sta dicendo che il nesso non c’e’.

  11. mario scrive:

    fb sta anche un tantino girando le carte in tavola, dicendo che il manifesto è brutto. In realtà dell’estetica del manifesto non si è lamentato nessuno.

  12. Cialtrone scrive:

    Ma infatti il problema non è il contratto della Regione Puglia con Microsoft né l’aver criticato il manifesto (della serie la mano destra che non sa quello che fa la sinistra), nonostante l’impegno con cui state cercando di buttarla sul mio eventuale fanboysmo 😉

    Però uno che passa da — come lo definisci tu, facendo carta straccia delle obiezioni dell’Assoli, tra l’altro — amministratore pubblico che fa contratti con chi je pare a “combattente per il software libero” nel giro di un anno appare un po’ incoerente.

    Come governatore non ha combattuto granché, insomma.

    Evidentemente su questo blog tutto fa brodo 😉

    Crash? Ma è un server Linux? 🙂

  13. Cialtrone scrive:

    Voi fanboys in incognito (si fa per dire perche’ vi si riconosce lontano uun miglio) siete tutti uguali, da questo punto di vista: cambia il marchio ma non la forma mentis.

    Ma senti chi parla, se siete in tre a darvi pacche sulle spalle tutto il giorno, al punto che tu, qui, ne esci come “famoso blogger” 😀

  14. fb scrive:

    Ragazzi, con tutto il rispetto, ma vi manca la logica! Ripassate fra 6 mesi :))) E poi su questo sito si riportano solo notizie “critiche” su Apple, da qualsiasi fonte autorevole provengano, ma non si fa campagna elettorale pro o contro nessuno…

  15. mirella scrive:

    Fai bene a non criticare Microsoft, visto che iCLOUD si basa sui SERVER MICROSOFT E AMAZON. Attenti: su iCloud siete voi pro-Microsoft, o no? ;)))

    Crash perche’ questo è un sito a “tempo perso”, e a guastarsi e’ stato l’hardware (se non ricordo male). Questo è un blog tenuto solo a livello amatoriale, come il libro, in cui non abbiamo guadagnato un centesimo. . Infatti, pur facendo moltissimi click, non abbiamo neanche l’advertising. Un blog ironico, ma con fonti serissime e autorevoli. Non ci sono “voci”, ma solo fonti da prima pagina. Poi certo, in alcuni post si fa il classico detournement situazionista..E’ un blog in cui si riporta “il lato oscuro di Apple” o si demistificano le markette-mainstream pro-Apple, soprattutto quelle prive di basi scientifiche. Quindi, mandare la Fonte qui, non è un optional: è obbligatorio! Oppure chiudiamo a certi commenti 🙂

  16. MacRaiser scrive:

    Se siamo solo noi tre a darci le pacche sulle spalle a vicenda, come mai resti ancora qui al chiodo a commentare e non te ne vai a fare il Cialtrone insieme ai tuoi milioni di amichetti fanboys trendy different, in giro per il web?

  17. MacRaiser scrive:

    Spari nel buio, Cialtrone. Non mi pare di aver letto difese dell’operato dei Stevendoliani ne’ del loro capo “neodissociato” presidente della Puglia. Quindi, what’s th te matter? Capisco la tua irrefrenabile voglia di trollar trollando per duellare con un avversario fanboy da par tuo; ma qui di fanboys avversari non ne troverai. Percio’, dammi retta: cambia argomento che questo dell’appalto vendoliano non e’ che sia di questo grande interesse.

  18. fb scrive:

    Cialtrone assomiglia un po’ ai “blogger a cottimo” della Repubblica Popolare Cinese, quelli che per pochi cent governativi “ristabiliscono la VERITA’ UFFICIALE” del Partito Unico sui blog un po’ birichini, un po’ fuori dal coro, quelli che non possono essere censurati a priori, ma vanno “rimessi in riga”… “Assomiglia” ho scritto, e ci mancherebbe. Perché sono sicuro che è solo un Fanboy genuino, che – per oscure ragioni masochistiche? – viene qui a farsi prendere in giro… Contento lui, contenti tutti… Ma non gli sta andando nel migliore dei modi, non ha argomentazioni convincenti. Su Nichi Vendola, poi, si è sfiorato l’incidente diplomatico…

  19. mirella scrive:

    Cialtrone scrive liberamente, e non è certo un cinese di Foxconn, abituato al “pensiero unico”, suvvia Fb… 🙂 Un autentico Fanboy innamorato della Mela morsicata che cerca di difendere le ragioni del suo brand prefierito: non è facile, ma auguri 🙂

  20. mirella scrive:

    E perché doveva esserci? Il post si limitava alle parole di Vendola su Apple, non è un “romanzo” o una narrazione sulla vita di Vendola! Questo è un blog su Apple, non su Microsoft o sul Software libero. Nè tantomeno di politica. Dunque un blog che parla del “lato oscuro di Apple”, e poco oltre. E’ un blog amatoriale, e non un sito di news. Hai fatto bene a riportare ciò che ritieni importante, ma questo non è un blog su Microsoft o su Richard Stallman o sull’IT in generale… Se a volte si parla anche di altri, è in relazione ad Apple, o per “ridimensionare” il fenomeno Apple sul mainstream. “Blog tematico”, hai presente?

  21. mirella scrive:

    che è “brutto” lo ha scritto un famoso giornalista su Facebook… Fb riporta? Ma questo non ha importanza. Direi che il concetto è chiaro

  22. MacRaiser scrive:

    Il fanboy D.O.C., Apple e non, deve possedere alcune imprescindibili “qualita’” che lo rendono unico e individuabile, come la locusta nell’occhio dello sciame, nel caos delle sottoculture fandom che ci circondano e che egli ben rappresenta:

    1) Assoluta e incrollabile fede, a dispetto di qualsiasi evidenza, nei confronti di un particolare marchio che diventa progressivamente oggetto di proiezione amorosa e, in quanto tale, “significato” intraducibile, ovvero “senso” a se stante e inesplicabile (es. “la Roma non si discute, si ama). “Senso” ovviamente incomprensibile per il non “credente”.

    2) Conseguente identificazione del proprio ego con il “significato” o “senso” di quel particolare marchio-oggetto amato, che a quel punto non puo’ che rappresentare il “bene-io”. Tutto cio’ che contraddice e “tradisce” questo “significato amoroso”, e’ “male-altro” e va aggredito e respinto.

    3) Inevitabile confusione tra il concetto di”critica” e “oltraggio”nei confronti del marchio oggetto del proprio amore. Perche’ se non ti trovi entro il “cerchio del bene” (e se “denigri” Apple, Facebook, Google, Microsoft, Ferrari, Ducati, la Roma, la Lazio, Maometto, ecc, non sei nel cerchio del bene: critica in greco significa “distinguere”, dunque l’atto di criticare pone di per se’ sempre “all’esterno”) , non puoi non essere che agente del male. E contro il male e’ ovviamente giusto combattere con qualunque arma a disposizione.

    Ecco perche’ i fanboys usano tanto spesso la segnalazione o la minaccia di denuncia (velata o no, io ne ho ricevute svariate in questi anni, perfino in privato), in altre parole: -la censura-. Perche’ noi (Mirella, FB, io) non critichiamo: bestemmiamo.

  23. MacRaiser scrive:

    Mario, sei tu che ciurli nel manico come al solito. Se io ti dico che col tuo post-multimaxiballa su Steve Jobs hai fatto un “brutto capitombolo”, non e’ che sto dando un giudizio estetico sul tuo blog, eh.

  24. mirella scrive:

    In effetti, basta leggere cosa hanno scritto Severgnini oggi sul Corriere della Sera! e Aldo Grasso sul magazine Sette!!! Tra un po’ Steve Jobs ha inventato INTERNET… Il Cultural Divide all’ennesina potenza! 🙂

  25. mirella scrive:

    ennesima, ça va sans dire…

  26. mirella scrive:

    Grande ZeusNews!

    La Mela di Steve Jobs divide la sinistra
    A Roma la federazione locale di Sinistra e Libertà affigge un manifesto di lutto per Jobs. Vendola li condanna e molti militanti protestano.
    http://www.zeusnews.com/index.php3?ar=stampa&cod=15864#axzz1afTiypjB

I commenti sono chiusi.