Gli hacker portano Siri sugli smartphone rivali

Il reverse engineering di Siri, la tecnologia di personal assistant che ha fatto il suo debutto su iPhone 4S, ha una funzionalità che permette di farla funzionare virtualmente da ogni device. Siete pronti a testare Siri sugli smartphone concorrenti?

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Gli hacker portano Siri sugli smartphone rivali

  1. MacRaiser scrive:

    Ancora una volta Apple fa una emerita figura di guano visto che a questo punto e’ dimostrato, fatti alla mano, che la sua sedicente “superiorita’ tecnologica” altro non e’ che una questione di “chi ha piu’ dindi per comprare cosa”. Si tratta di un meccanismo perverso che abbiamo gia’ visto all’opera durante l’ultimo quarto di secolo e che porta spesso al predominio del sistema tecnicamente peggiore (Microsoft docet). Apple oggi si aggiudica pezzi di tecnologia (peraltro di dubbia utilita’ oltre che funzionalita’) all’avanguardia (di cosa non si sa bene, ma i media pompano e tanto basta a proclamare la “rivoluzione SIRIana”) solo grazie al fatto che il suo marchio e’ il piu’ trendy e che quindi ha i milioni che le escono dalle narici; tanto che neppure sa cosa farsene. Nel frattempo pero’ gli operai che costruiscono gli iGeggi, schiantano dalla fatica per un tozzo di pane.

  2. Marcossss scrive:

    Sono d’accordo con molte critiche su apple, ma non con quella della tecnologia. È ovvio che apple non ha inventato molto e che il vero genio, seppur molto incostante e quindi inaffidabile per un’azienda, era wozniak, ma la grandezza del marchio è frutto delle idee di jobs.
    Ha sempre combattuto con forza per radunare il meglio di ciò che vedeva in giro, per renderlo bello e il più semplice possibile.
    Era pazzo, odioso, spietato, ma se ha rilanciato apple si deve ringraziare la sua costanza nel miglioramento del prodotto.
    Poi mentiva, nascondeva i difetti, ma è innegabile che l’all in one l’abbia, magari non inventato, ma reso vero, fruibile, bello, l’abbia poi diffuso lui. Ora tutti saprebbero fare un imac, ma lui è scappato avanti.
    Poi è vera la storia dell’antennagate, i computer bellissimi che scaldano come una stufetta (ora molto meno), ma l’air è un’idea geniale ed è molto migliore di qualsiasi altro portatile per portatilità e leggerezza.
    Poi il mio macbook pro ha fatto tre passaggi in assistenza in tre anni, ma non si può dire che apple non sia avanti agli altri.
    Ce ne vorrebbero altre di aziende così attente ai particolari.

  3. MacRaiser scrive:

    Le cose che tu scrivi su Jobs, io le scrivevo nel 2007. Tu allora, pero’, stavi col tuo iPoddino a ciucciar musica da iTunes Music Store sicuro come una palla. Ne ho letti e incontrati tanti, come te. Adesso blateri della “pazzia”, dei difetti e delle bugie di Steve Jobs come fa il pappagallo che ripete la manfrina che gli hanno insegnato. Hai letto la biografia di Isaacson e copincolli, tutto qui. Ma non sei altro che l’ennesimo fanboy, un brandizzato come e peggio degli altri: disperatamente dipendente dal -marchio- (e lo ammetti pure tranquillamente) cosi’ come Apple ti vuole. Sei consapevole che Steve Jobs ti ha rifilato la fregatura, un prodotto chiaramente scadente, fottendotiletteralmente i soldi dal portafogli, ma sei talmente assuefatto alla tua dose giornaliera di mela e cosi’ incapace di riconoscere i tuoi errori (quelli di Jobs li riconosci volentieri, invece: quale generosita’) che sai che ti dico? Ti sta bene di essere dovuto passare per l’assistenza 3 volte in tre anni. Tanto, ne fossero state sei, le volte, non avresti cambiato idea comunque, su Apple. Non avresti capito comunque. Percio’ Jobs ha fatto quello che gli rimaneva da fare; dal momento che hai completamente abdicato al tuo ruolo di consumatore e utente consapevole (procurando un danno anche agli altri che invece cercano di svolgere quel ruolo decentemente), ti ha fottuto. E tu te lo meriti. D’altronde tu vuoi essere fregato, altrimenti il tuo prossimo computer non sarebbe certo un Mac. Invece desideri ardentemente l’Air: non vedi l’ora di averlo sulle ginocchia, giusto? Certo che si e il perche’ e’ chiaro. E’ evidente chenon ne hai ancora abbastanza: cerchi di essere fottuto ancora. E lo sarai, stanne certo.

  4. fb scrive:

    Tre volte in tre anni??? Mai una volta in 5… E con 8 notebook di marche diverse! Svegliaaaa 🙂

I commenti sono chiusi.