Il tradimento di Woz con Android

Non so se avete visto l’immagine di The Woz, Steve Wozniak – cofondatore di Apple con Steve Jobs, il vero genio informatico dietro alla nascita dell’Apple I e dell’Apple II – a spasso per il GooglePlex con un nuovo fiammante Samsung Galaxy Nexus.

Mentre Apple si esalta per il film di Jobs con George Clooney, Android avanza anche fra gli insospettabili. Duecento milioni di Android attivati ad oggi, di cui 550 mila attivazioni al giorno.

(E nel frattempo pure Nokia Lumia 800 con Windows Phone 7.5 registra risposte positive da parte del mercato).

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

12 risposte a Il tradimento di Woz con Android

  1. MacRaiser scrive:

    Ma Woz e’ stato sempre per la “coppia aperta” 😀 Figurati che lui era per continuare a licenziare Mac OS, negli anni ’90. Il suo ex socio appena defunto, pero’, accortosi che i cloni di Power Computing, Umax e soci, in materia di rapporto qualita’/prezzo, aprivano in due i suoi bei Mac, si affretto’ a chiudere il programma, condannando definitivamente e senza appello il Mac OS a restare relegato all’interno della sua nicchia globale del 5% dei computer di marca, ovvero del 3% del mercato dei computer tout-court.

  2. fb scrive:

    Ricordiamo anche la vicenda Psystar…

  3. MacRaiser scrive:

    Gia’… dovevo scriverci un altro articolo, in seguito alla sentenza di qualche settimana fa, ma il tempo manca perfino a me che non sono un eroe (quando ho la febbre o uno strappo, me ne sto a casa, io) del dovere in nome del business, come il nostro Andrea, qui. Lo so che si tratta di un faro luminoso e di un esempio da seguire per noi tutti, ma raggiungere il suo formidabile livello e’ davvero difficile per un essere normale come me. Magari nei prossimi giorni, chissa’ 😀

  4. fb scrive:

    I fari di Andrea sono Brunetta & Sacconi… 😉

  5. Andrea scrive:

    I miei fari sono bixeno e attivi. Per il resto credo che se ti piace il tuo lavoro qualche ora in più non cambia nulla. Purtroppo invece se io sto a casa non guadagno, quindi a volte devo lavorare anche se non sono al 100%, è questione di fortuna.

  6. Andrea scrive:

    A dimenticavo: brunetta non lo conosco, e non ha tatto molto per farsi conoscere. Sacconi è un profondo conoscitore del diritto del lavoro, uno della sinistra del nostro paese, un socialista di razza che insieme a Marco Biagi ha lavorato molto per riformare il mercato del lavoro.

  7. MacRaiser scrive:

    Sacconi e’ di sinistra come io sono pasticcere. E dal momento che Biagi scrisse proprio a Sacconi di intervenire presso il ministro degli interni (Scajola, se non ricordo male) e il prefetto di Roma per avere una scorta adeguata, direi che accostare i due nomi e’ abbastanza osceno, da parte tua. Ma ne hai scritte talmente tante di sciocchezze e balle, senza provare la minima vergogna, che potrebbe quasi passare inosservata.

    In piu’, tra le “competenze” di Maurizio Sacconi, hai “dimenticato” le seguenti:

    1) È eletto per la prima volta deputato nelle file del Partito Socialista Italiano nel 1979. Nel PSI fa parte della corrente di Gianni De Michelis e diviene a metà anni ’80 vicepresidente del gruppo socialista alla Camera. Diviene quindi ininterrottamente membro del governo come sottosegretario al Tesoro dal 28 luglio 1987 al 10 maggio 1994.
    2) Maurizio Sacconi, ministro della salute per un anno e mezzo circa nel governo Berlusconi, e’ sposato con Enrica Giorgetti, direttore generale di Farmindustria.

  8. fb scrive:

    Andrea per favore non è il Forum di “Silvio forever”… Se non capisci le battute e la butti in politica, scrivi sul tuo blog

  9. Andrea scrive:

    Scusa tu in diversi post hai tirato fuori la politica.

  10. MacRaiser scrive:

    No, FB non ha parlato di politica. Ti ha solo preso un po’ in giro usando nomi di un paio di politici. E’ diverso, capisci? Non e’ difficile, in fondo.

  11. Andrea scrive:

    Grazie ancora per essere illuminante allora …

  12. MacRaiser scrive:

    E’ stato un piacere 😀

I commenti sono chiusi.