I talloni d’Achille di Apple

Secondo Morgan Stanley Apple venderà nel 2012 200 milioni di iPhone nel 2012 e 80 milioni di iPad. Ma, occhio alle previsioni roboanti. Innanzitutto la banca d’investimenti Usa Morgan Stanley non se la passa nel migliore dei modi: secondo Bloomberg ha intenzione di tagliare 1.600 posti di lavoro nei primi mesi del 2012. Dunque, “previsioni” da prendere con le pinze… Oggi iPhone va bene, ma Android lo straccia da vari trimestri. E IDC ridimensiona le quote di mercato di iPad: a eroderle è il piccolo Kindle Fire (da circa un mese Amazon vende, a settimana, un milione di Kindle, sia Fire che e-book reader…). Tanto che Apple potrebbe essere tentata dal rilasciare l’iPad da 7 pollici: sì proprio quello bocciato con uno sprezzante DOA (dead on arrival) da Steve Jobs. Se Android sfondasse anche sui tablet, per Apple sarebbe un secondo smacco.

E anche iTunes inizia ad avere frotte di concorrenti, che spuntano da ogni parte come cavallette: non solo Amazon e Google, ma anche Spotify (alleata di Facebook), Rara, Deezer eccetera.

Apple, ben posizionata fino ad oggi nell’era Mobile, è vulnerabile a lunga distanza o no?

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.