La donna che assembla gli iPad, non li aveva mai visti

Marx spiega così l’alienazione: L’operaio è alienato dal prodotto del suo lavoro; l’operaio è alienato dalla propria attività, perché non produce per se stesso, ma per un altro (il capitalista); l’operaio è alienato dalla sua stessa essenza (Wesen), poiché il suo non è un lavoro costruttivo, libero e universale, bensì forzato, ripetitivo e unilaterale (come nel mito di Sisifo). L’operaio è alienato dal suo prossimo, cioè dal capitalista, che lo tratta come un mezzo da sfruttare per incrementare il profitto e ciò determina un rapporto conflittuale.

E a Foxconn, l’operaia che assembla gli iPad, ma non li aveva mai visti, sarà alienata o no? Il lavoro a Foxconn disumanizza?

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.