La fumosa vicenda della Garanzia Apple in Italia

Scrive Eugenio La Mesa su Facebook una lettera aperta all’amministratore delegato di Apple Italia, in quanto “l’assistenza Apple mi costringe a pagare anche quando non avrei dovuto, non comprerò mai più un iPhone o prodotti Apple”: “Ho un iPhone comprato a Giugno 2010, e, essendo trascorsi meno di 2 anni, ha la garanzia legale per vizi di conformità.

Da qualche giorno non si accende +, l’ho portato all’assistenza, nel negozio Apple del centro commerciale Roma est”.

Inizia così un calvario: “Garanzia 1 anno Un addetto del negozio mi dice che la garanzia è di 1 anno, e che devo pagare 150 o 75 euro, a seconda del problema, e deve verificare.

Gli dico, ma senza insistere, che avevo sentito dire che la garanzia è 2 anni, in base anche ad una recente sentenza, e lui dice con fermezza e convinzione di no, è solo 1 anno.

Documento legale Apple dice 24 mesi Si prende il telefono e lo porta via per fare dei test. Poi mentre aspetto, leggo casualmente un documento legale ufficiale Apple (che ho fotografato) che era sul banco, dove c’è scritto che la garanzia per vizi di conformità vale 24 mesi, e va evidenziata entro 2 mesi da quando il cliente se ne accorge, e dà diritto alla riparazione gratuita.

 

Quando dopo qualche minuto l’addetto torna, e mi dice che devo pagare 75 euro, gli chiedo spiegazioni di come mai quel documento Apple che è sul banco dice che la garanzia è 2 anni.

Lui mi dice che quella vale in Europa, e gli faccio gentilmente notare che mi risulta che l’Italia sia in Europa.

Poi mi dice che è vero che è 2 anni (ma all’inizio aveva detto solo 1 anno), ma per il secondo anno devo rivolgermi ad un perito iscritto al tribunale che attesti per iscritto che c’è il danno (pensavo di stare su Scherzi a Parte!)”. (Di Eugenio La Mesa: Lettera aperta all’amministratore delegato di Apple Italia)

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.