L’ossessione dell’iPhone

Larry Rosen, autore di “IDisorder: Understanding Our Obsession with Technology and Overcoming Its Hold on Us”, spiega molte cose dei compulsivi che incontrate e che utilizzano l’iPhone anche quando non serve. L‘ossessione dell’iPhone ha portato il boom dei ricavi di Apple, da 24.6 miliardi ai 108.2 miliardi di dollari di fatturato nel 2011.

Una volta solo il Blackberry, detto affettuosamente “Crackberry”, era riuscito a creare un alone magico intorno a sé: ma non era un fenomeno di massa, bensì limitato ai colletti bianchi di fascia business. Invece prima Apple e poi Samsung hanno reso gli smartphone di massa. Con qualche piccola controindicazione, se anche voi soffrite di “phantom vibrations“…

Ci vuole un Detox? Bloomberg riporta che i costi dell’ossessione sono costati ad AT&T ben 3 miliardi di dollari in investimenti sulla rete… Concludendo: “Potremmo non essere gli unici a decidere il costo del Detox”.

Did you like this? Share it:
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.