Mela Marcia su Repubblica

Scriveva ieri Arturo Di Corinto su La Repubblica: “Hacker di carta. Eppure, nonostante la diffidenza per la fabbrica dei media e la poca voglia di teorizzare, sono molti gli hacker dell’hackmeeting che scrivono per vivere e fanno libri da vendere. E’ infatti dalla cultura degli hacker, degli hacklab e dell’hackmeeting che sono nati in Italia i collettivi più radicali di scrittura collaborativa di software e di libri. Come Ippolita, che ha appena dato alle stampe, digitali, “Nell’acquario di Facebook. La resistibile ascesa dell’anarco capitalismo 5”; come quelli che dal Bulk di Milano passando per Indymedia, approdati a Autistici/Inventati, hanno scritto il libro “+ Kaos, 10 anni di hacking e mediattivismo ” , o quelli di “Mela Marcia. La mutazione genetica di Apple .

Alcuni autori di Mela Marcia hanno scritto anche la prefazione di +Kaos, il libro che sarà presentato giovedi 28 giugno al csoa Forte Prenestino di Roma.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.