iTunes, il testamento digitale e la pirateria

Uno dei motivi del successo di Apple è dovuto al ruolo di iTunes come nemico acerrimo della pirateria. Apple avrebbe inventato un jukebox per indurre i pirati a comprare musica, invece di cedere alle facili sirene del Peer to peer, del file sharing e della musica gratis.

Un altro falso mito, visto che se oggi un padre spende migliaia di euro in download digitale su iPhone o iPod, non potrà mai fare il testamento digitale, per lasciare in eredità ai figli la sua musica, legalmente scaricata e pagata. I termini di servizio dei music store sono un freno o un incentivo alla pirateria? Riflettimo due minuti.

Un CD, un DVD o un libro di carta è per sempre: una volta comprato, ne puoi godere, o puoi prestare, regalare, farne quel che vuoi. Un e-book o una canzone sull’iPod non si può eredita. Morto l’acquirente, il suo account personale spira con il possessore. Kaput!

Perché spendere capitali nel download di iTunes degli album digitali dei Beatles o dei gruppi preferiti, se neanche nostro figlio non avrà diritto di ereditarli?

Parliamo di Apple iTunes, ma le licenze d’uso sono standard anche per Amazon, Google eccetera. Ah, i drammi della BIT Generation!

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.