Apple non invade la Polonia, ma si scaglia contro A.pl

Il piccolo retail polacco A.pl è colpevole di essere una “drogheria” di beni di largo consumo con un dominio troppo simile (assonante) al brand riconosciuto e miliardario di Apple. Apple non invade la Polonia, ma si scaglia contro A.pl, dopo aver vinto contro Samsung per questione di angoli smussati. Il capo di A.pl, Radoslaw Celinski, considera le “accuse comiche”. Ma l’artiglieria pesante degli avvocati di una multinazione è assurdamente tragica. Tutto fuorchè comica

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.