La forza tranquilla

Mentre Tim & Schiller l’altra sera recitavano come in una televendita, con voci impostate da attori o imbonitori Tv in una sguaiata Tv anni ’80 (100 milioni di iPad! 35 miliardi di apps scaricate!), quell’arzilla Microsoft è riuscita a presentare Windows 8 e RT, con un numero non troppo esagerato di aggettivi (a parte “magico” e “touch”), limitando i superlativi e senza recite. La forza tranquilla del colosso che, travolto dall’era Mobile, senza scomporsi, si reinventa di nuovo. Di questi tempi, non è poco.

Mentre Apple diventa follower di Kindle Fire HD e Nexus 7 (i DOA da 7 pollici), invece di creare e aprire mercati, si limita a reagire, come una qualsiasi multinazionale che ha perso il tocco magico della creatività folle, c’è un colosso che dimostra che si può fare anche il percorso inverso. Da giurassici, si può diventare – a volte – innovativi. Provare a rivoluzionarsi. È il bello dell’R&D. E della voglia di guardare al futuro con occhi nuovi, rivoluzionando tutto, invece di resistere chiusi in un fortino. Nessuno nel 2010, quando è uscito il libro “Mela Marcia“, avrebbe scommesso un cent sulla re-ingegnerizzazione di Windows. Invece Windows 8 è stato re-immaginato, per stare al passo della velocità dell’Open source Android. Pacatamente, serenamente, direbbe Crozza. Senza sbraitare, con la forza tranquilla di chi ha radici nell’IT e vuole vendere software, e un po’ di hardware.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.