La Finlandia, fra Nokia e Angry Birds

Una volta Nokia genereva il 4% del PIL finlandese. Ma quei tempi sono passati. Ed ora, mentre guarda con speranza ai 2,5 milioni di preordini in Cina e al sold-out dei Lumia in Germania, Nokia non si dispera… È vero: ha solo 10 miliardi di dollari di valore di capitalizzazione in Borsa, contro i 6-9 miliardi di Rovio, il creatore di Angry Birds. Ma dai licenziamenti di Nokia, stanno fiorendo start-up.

Sì, piccole start-up crescono. Intorno ad Helsinki, e fuori. E faranno da leva alla rinascita della Finlandia. Potare i rami secchi non uccide l’albero, ma gli permette di ricrescere, più forte, domani, quando i germogli ributteranno in primavera. (No, non è affatto un elogio degli esuberi, ma ecologia-della-mente in tempi di tagli: le aziende decotte, si ristrutturano per non morire). Per la Finlandia la crisi è una “fnestra d’opportunità“, nell’era Mobile e delle Start-up: vedremo se è stata lungimirante.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.