Dopo il rally, Apple cala ancora

Le tasse sul capital gain sono uno spauracchio. Ma non basta per spiegare il nuovo declino del 6% in un gioorno, il peggior crollo di Apple dal 2008. Lo spiegano meglio due fatti, anzi tre:

1) Nokia Lumia ha strappato il contratto con China Mobile, il più grande carrier cinese, battendo l’iPhone sul tempo;

2) nel mercato tablet, iPad mini non basta: Android sottrarrà ancora market share all’iPad (dati ieri di IDC);

3) i Pc touchscreen vendono meglio del previsto.

Insomma, il dopo Steve Jobs è più duro del previsto.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.