Se la mia nonna avesse le ruote, sarebbe una carriola. (Ovvero le acquisizioni fallite di Steve Ballmer)

L’OPA da oltre 40 miliardi di dollari su Yahoo!. L’acquisizione sfumata di Nokia. Ma se Microsoft in questo quinquennio, avesse sprecato tanti soldi, non sarebbe già andata a gambe all’aria a Wall Street? Non avrebbero accusato Steve Ballmer di gettare miliardi dalla finestra (e ho scelto questa metafora/Windows non a caso)?

Steve Ballmer, Ceo di Microsoft, ha molti difetti: non gli abbiamo mai fatto sconti. Microsoft ha commesso tanti errori nella transizione dall’era Pc all’era Mobile: non abbiamo mai fatto sconti.

Ma un paio di cose, le ha azzeccate: non acquisire Yahoo! né Nokia. Soprattutto la prima! Microsoft ha un accordo decennale con Yahoo!, e ha un’intesa con Nokia (che ha dato l’addio a Symbian, usa Windows Phone in esclusiva e non ha piani B con Android: e questo potrebbe essere un freno per Nokia, se mai).

Con Nokia, l’acquisizione avrebbe potuto anche starci: ma 24-12 mesi fa. Non un mese fa. E a un prezzo onesto. Che poi ora Huawei smentisca di voler acquisire Nokia, vedremo. Nokia non può alzare il prezzo, perché non ha aiutato troppo Windows Phone, anche se i Lumia detengono il 79% delle vendite di Windows Phone; ma vogliamo parlare del market share di Nokia nel mercato smartphone?

Ah, chissà se il Blackberry…

Cari vendor, la lotta per il terzo posto sta ruotando intorno agli ecosistemi. E finché Android e iOS si spartiscono il 90% del mercato OS smartphone (con Android al 70-75 per cento e iOS al 17 per cento), c’è un lavoro da fare: rompere il duopolio.

Perdere tempo su nostalgie-canaglie e rimpianti dei tempi-che-furono, non serve a niente.

P-S.: Comunque sì, l’acquisizione di Nokia ha senso. Purché al prezzo giusto per tutti.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.