La sfida di Firefox OS, l’Open source per l’Open Web su hardware low-cost

I vantaggi di Firefox OS sono innumerevoli: Android su hardware davvero cheap, con poca Ram e Cpu datata, o non gira o delude. Ma i vendor hardware hanno ancora scorte di Cpu single-core e 256MB di RAM da smaltire. Le opportunità per i developer esistono, eccome: gli sviluppatori di terze parti potranno vendere liberamente applicazioni mobili senza dover condividere i ricavi delle apps con Apple o Google, la “banda del 30%” insomma.

Per noi amanti dell’Open Web e degli standard (quelli veri, come l’HTML5 e non “cose farlocche”…), Firefox OS è un’occasione più unica che rara. Cari developer, il pasto è servito! Ed è davvero Open.

(E Mozilla difende l’Open Web, mica fa la spia a PRISM 😉

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.