Il marketing e quelle brutte finte recensioni

Blackberry è travolta dal fenomeno delle recensioni in serie per BBM: scritte male e tutte uguali, l’azienda canadese ne prende le distanze. Samsung ha dovuto pagare una multa per aver ingaggiato blogger mercenari per denigrare la concorrente Htc con commenti denigratori prezzolati.

Da anni vediamo Fanboys, Crackberries e Fandroid pronti a tutti pur di incensare il proprio brand preferito. Il buzz sui prodotti Apple è un classico, ormai, di passaparola riuscito. Però a tutto, c’è un limite.

Wikipedia ha scoperto e cancellato 250 mila account, dietro i quali si nascondevano PR, pronte a sfregiare la neutralità dell’enciclopedia libera, aggiustando i profili online dei propri protetti.

Il Web 2.0 è un luogo virtuale disarmato di fronte a un marketing così aggressivo?

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.