Solidarietà a Apple! Il Fisco italiano è INgiusto e INiquo.

L’accusano di fare ciò che ogni italiano vorrebbe fare: pagare le tasse in Irlanda.

Vivere in un Paese civile con un fisco giusto come l’Irlanda.

Solidarietà a Apple! In Italia serve un Tea Party? No, per carità: ma una Riforma Fiscale, sì, eccome, visto che un’azienda italiana paga il 31,4% di tasse sugli utili, ma chi ha sede in Irlanda paga il 12,5%.

Apple Italia ha scelto l’ex mistro Severino come avvocato. Forza Apple! Dimostra che il Fisco italiano disincentiva l’imprenditorialità! (Nessuna ironia, questa sì che è una battaglia sacrosanta).

Per la cronaca: l’Irlanda, una delle I di Piigs, sta uscendo dalla crisi in cinque mosse: rigoroso percorso di risanamento, export, fisco vantaggioso, competitività in aumento e gestione della crisi bancaria e immobiliare. L’Italia? Avrà una ripresina forse nel 2014. Poi, chissà.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.