Quer pasticciaccio brutto della Google Tax

“La legge di stabilità prevede nella sua versione definitiva l’obbligo di partita Iva italiana per chi opera online in Italia”. Ma è una buona notizia? Ne dubitiamo.

Nell’era della carta di cedito, “l’acquisto di servizi di pubblicità on line e di servizi ad essa ausiliari deve essere effettuato esclusivamente mediante bonifico bancario o postale dal quale devono risultare anche i dati identificativi del beneficiario”.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.