I prototipi di self-driving cars diventano realtà grazie a Google.

A chi interessa l’auto che si guida da sé? Lo spiega Google stessa in una nota: “Provate a immaginare: poter fare un salto in centro all’ora di pranzo senza perdere 20 minuti per trovare parcheggio; anziani che possono mantenere la loro autonomia anche se non sono più in grado di guidare: trasformare in storia passata i guidatori distratti o ubriachi“.

Nel 2012 1.3 milioni di persone sono morte in incidenti automobilistici. Secondo World Health Organization, gli incidenti stradali sono la nona causa di morte a livello globale, ma la prima nella fascia d’età fra i 15 e i 29 anni. Il mercato c’è.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.