Sergio Marchionne è pronto per Apple car? Keep Calm, Tim, and remember Fiat Duna!

Ora immaginiamoci Crozza col maglioncino da Steve Jobs in versione simil-Standa e la parrucca, l’aria da seminarista un po’ discolo, di quello che la sa lunga e paga le tasse in Svizzera, l’accento canadese dell’emigrante abruzzese che – meritatamente – ha fatto carriera e scalato i santuari del Capitalismo tricolore e Americano (Santo Obama!), mentre impersona Sergio Marchionne in Tv.

Ma il Ceo di FCA (Fiat Chrysler Automobile), “Car Star”, definito anni fa lo Steve Jobs dell’automobile da Time, colui che ha sponsorizzato Renzi più di chiunque altro (“L’abbiamo messo lì” disse seccato tempo fa), è pronto per il grande salto per la disruptive technology.

Ora, che lui e il suo pupillo siano “disruptive”, dopo aver rottamato, il primo, l’obsoleta Fiat statalista, e il secondo la vecchia guardia Pci-Ds-Pd, non abbiamo più dubbi. La lezione sulla distruzione creatrice di Schumpeter? Sì, l’hanno assimilata alla grande. Più nella prima parte (asfaltare come caterpillar il Vecchio come se non ci fosse un domani) che nella seconda (la sfida creatrice è rimasta al momento un po’ in ombra, ma in futuro chissà, potrebbero stupirci).

Adesso Sergio Marchionne, pur non avendo il physique du rôle asciutto e longilineo di Steve Jobs, si fa intervistare da Bloomberg e allude a Jobs come non mai. Da-da-daaaan: Marchionne è pronto per Apple car!

Mica vorrà asfaltare Bmw – Mercedes-Benz e Audi? La sfida epocale è sulla rampa di lancio!

Al Ceo Tim Cook suggeriamo solo Prudenza: Keep Calm, Tim, and remember Fiat Duna.

Sergio dal pulpito sa asfaltare i nemici da Dio. Ma, tu, Tim, ricordati la Fiat«Fix it Again Tony»Duna!?!

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.