Lo scandalo Volkswagen nell’era delle self-driving cars.

Una settimana fa il marchio tedesco Volkswagen era sugli scudi. A fine luglio aveva superato Toyota, conquistando, per un soffio, lo scettro del mercato globale nei primi sei mesi dell’anno. Alla Fiera di Francoforte, il gruppo tedesco aveva mostrato tutta la sua potenza, presentando motori ibridi ed elettrici. Ma, ora, dopo lo scandalo delle emissioni truccate, grazie a un software che imbrogliava sulle emissioni per violare le normative sullo smog, l’industria automobilistica tedesca (che contribuisce per il 9% al Pil della Germania) è nella tempesta: aperta l’indagine penale, Volkswagen rischia multa da 18 miliardi di dollari. E tutti osservano la fragilità del mercato Automotive nell’era delle self-driving cars, mentre Apple acquisisce la startup delle mappe Mapsense e Google mette l’ex top manager di Hyundai a capo dele Google cars.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.