Mark Zuckerberg è un fulgido esempio di Animal Spirits.

Ha 31 anni e vanta più miliardi di una manovra di Pier Carlo Padoan, grazie all’epopea social e a un titolo cresciuto del 180% dal debutto in Borsa nel 2012. Ma il ragazzotto americano, senza laurea, che ha sbattuto la porta a un’università Ivy League come già in passato Steve Jobs e Bill Gates, è un fulgido esempio di Animal Spirits. E lo dimostra la lettera alla figlia appena nata, in cui si annuncia come nuovo filantropo. A modo suo.

Care mamme occidentali, fate nuotare i figlioli liberamente. Senza troppi paletti. Fateli camminare sulle loro gambe. Del resto, se la madre di Achille, invece di aver paura che annegasse, tenendolo per il calcagno, avesse fatto fare un libero tuffo al figliolo, futuro sfortunato protagonista dell’Iliade, – rendendolo davvero immortale e non solo parzialmente -, il mondo oggi sarebbe diverso. E forse migliore.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.