Apple cade per la prima volta in 13 anni.

Lasciamo perdere le cifre, pur importanti (-16% le vendite di iPhone). Lasciamo perdere pure le rassicurazioni del Ceo Tim Cook, pur veritiere (l’azienda è solida e i servizi sono in crescita del 20%). Ma perché la Gallina dalle Uova d’Oro sembra essersi inceppata? Soprattutto perché essere eccessivamente dipendenti da un unico prodotto (dall’iPhone dipendono due terzi del fatturato) è rischioso. Il resto dei commenti, lo lasciamo all’opinione delle società d’analisi.

Cara Apple, è l’ora di tirare fuori le unghie. E di dimostrare la tua vera natura, perché la parte facile – l’ascesa col vento in poppa del mercato smartphone – è finita. Il rallentamento cinese e la frenata del mercato smartphone, nell’era della VR, di IoT e big data, rappresentano la vera sfida. Anche Nokia ieri ha acquisito un’azienda di smartwatch per l’e-health, mai sedersi sugli allori!

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.